Opzione contro le opzioni

Potenziale di guadagno da tendenze di mercato al rialzo, al ribasso e piatte. Questa operazione è possibile soltanto se il cliente possiede il sottostante, ovvero i titoli in portafoglio. Il tempo residuo o Theta Il tempo residuo di un'opzione è il tempo che manca alla scadenza dell'opzione stessa dal giorno in cui si è negoziato il contratto. Con la vendita allo scoperto di una Call, il cliente vende il diritto ad acquistare il sottostante al prezzo di esercizio o strike price ed incassa il premio, che sarà accreditato sul conto corrente il giorno di borsa successivo all'apertura della posizione.

I derivati sono infatti strumenti attraverso i quali è possibile acquistare a termine un'attività, ovviamente fissandone in anticipo il prezzo e la scadenza, in contrapposizione al mercato sottostante o "cash" caratterizzato dalla negoziazione "a pronti" al prezzo corrente.

opzione contro le opzioni

Future e opzioni, la differenza di fondo Tuttavia all 'atto pratico esiste una differenza fondamentale tra future e opzioni: il primo è potenzialmente in grado di restituire guadagni illimitati, ma anche perdite illimitate; le seconde, a fronte di un effetto-leva più contenuto sebbene sempre rilevante, sono capaci di offrire guadagni illimitati e al contempo di limitare la perdita massima a quanto inizialmente investito, spezzando la simmetria dei risultati ottenibili in modo da adattarsi opzione contro le opzioni alle esigenze dei privati investitori.

Tutto opzione contro le opzioni vale in riferimento all'acquisto di option, di tipo call o put che siano. Infatti, se un contratto future è univocamente definito specificando la scadenza e l'intenzione di acquistare o vendere, per le opzioni è necessario specificare anche il tipo di opzione call o put e il prezzo d'esercizio.

opzione contro le opzioni

Per chiarezza, è opportuno introdurre ora la definizione di opzione, spesso chiamata "diritto" o "option": attraverso l'acquisto di un'opzione l'investitore acquisisce la facoltà, ma non l'obbligo, di comprare call option o vendere put option entro la scadenza del contratto se di tipo americanooppure alla scadenza se di tipo europeoil quantitativo di attività sottostante che nominalmente fa capo all'opzione stessa; il tutto al prezzo indicato come prezzo d'esercizio, o "strike price".

In nessun caso è invece necessario specificare il quantitativo di attività sottostante il nominale controllato, in gergodato che in un mercato regolamentato dei derivati come opzione contro le opzioni nostro Idem il nominale controllato, le scadenze e, per le opzioni, i prezzi d'esercizio di ciascun contratto sono standardizzati e quindi uguali per tutti.

Rimane dunque da decidere quanti contratti standard acquistare.

opzione contro le opzioni

Negli ultimi anni numerosi broker consentono di negoziare sulle proprie piattaforme dedicati agli investitori privati una grande rassegna di opzioni Otc "Over the counter" per soddisfare ogni esigenza: si va dalle opzioni con scadenza settimanale, giornaliera o perfino oraria, a valere su indici azionari internazionali, valute o commodity, alle opzioni binarie.

Capire le opzioni.

opzione contro le opzioni